closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Licenziato perché sostituito da una macchina

Nel Milanese. L'operaio, un marocchino di 61 anni, ha ricevuto la lettera motivata dal fatto che l'azienda ha comprato un macchinario che espleta la sua mansione

Operai al lavoro in una fabbrica

Operai al lavoro in una fabbrica

Ha lavorato per 30 anni per la stessa azienda di Melzo, in provincia di Milano. Ora a quattro anni circa dalla pensione, per un 61enne marocchino - il quale convive con una pesante disabilità dal 1991 quando perse una mano - è arrivata la lettera di licenziamento. La sua posizione lavorativa è stata «soppressa» dopo l'arrivo di un macchinario che svolge le sue stesse mansioni. Solo diciassette righe per comunicare l’addio «per giustificato motivo oggettivo», in seguito alla riorganizzazione aziendale all’interno della ditta che si occupa di fusti e imballaggi metallici. Dopo l’installazione della macchina «Paint Cap Applicator», che svolge...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.