closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Economia

Licenziamenti, per Gentiloni lo sblocco graduale rientra nei piani Ue

Il commissario europeo all’Economia Paolo Gentiloni: «Incoraggiamo un ritiro selettivo delle misure di sostegno». Crescita al 5%, ma l’Italia impiegherà un anno in più per tornare alla stagnazione 2019

Il commissario Ue all'economia PaoloGentiloni e il vicepresidente dellaCommissioneUe Valdis Dombrovskis

Il commissario Ue all'economia PaoloGentiloni e il vicepresidente dellaCommissioneUe Valdis Dombrovskis

Il ritiro del blocco sui licenziamenti in Italia dal primo luglio va nella direzione auspicata dalla Commissione Europea e fa parte delle politiche che «incoraggiamo a livello europeo di un ritiro selettivo graduale delle misure di sostegno». Lo ha detto ieri il commissario Ue all’economia Paolo Gentiloni secondo il quale la decisione del governo Draghi fa parte di un «approccio di bilancio più differenziato» che in Italia prevede la pluriannunciata riforma degli ammortizzatori che estenderà ai percettori della Naspi, ai cassintegrati e ai disoccupati raggiunti da un sussidio le politiche attive del lavoro al momento previste solo per la parte...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.