closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Licenza per Latorre, i giudici indiani dicono sì

Caso marò. Il fuciliere tornerà a casa quattro mesi per motivi di salute. Ma una volta toccato suolo italiano potrebbe essere «trattenuto» dalle autorità per un procedimento penale pendente aperto presso la procura militare di Roma per i reati di violata consegna aggravata e dispersione di oggetti di armamento militare

In primo piano Massimo Latorre, a sinistra Salvatore Girone

In primo piano Massimo Latorre, a sinistra Salvatore Girone

Latorre tornerà a casa per quattro mesi. La notizia tanto attesa è arrivata ufficialmente ieri in tarda mattinata italiana, quando la Corte suprema di Delhi ha accolto la richiesta di rimpatrio avanzata dai legali del fuciliere Massimo Latorre, che assieme a Salvatore Girone è in stato di fermo in India da oltre due anni e mezzo per l’accusa di omicidio dei due pescatori Ajesh Binki e Valentine Jelastine. Latorre, 47 anni, all’inizio del mese aveva sofferto un attacco ischemico transitorio. Ricoverato presso una struttura ospedaliera della capitale indiana, era stato dimesso dopo una degenza di una settimana, durante la quale...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.