closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

L’harakiri di Andrea Agnelli, svendere il diritto sportivo

Colpo di Stadio. La gestione fallimentare del progetto del capo Juve conferma il motto familiare: i soldi davanti a tutto. «Il calcio non è più un gioco», ha detto in un’intervista alla «sua» Repubblica. È l’apice di una deriva partita dalla rivalutazione del periodo Moggi e degli scudetti contestati «sul campo»

Il presidente della Juventus Andrea Agnelli

Il presidente della Juventus Andrea Agnelli

«Il calcio non è più un gioco ma un comparto industriale». «Nei quarti di Champions abbiamo tutte le squadre che dovevano essere lì (la Juve è stata eliminata negli ottavi dal piccolo Porto, ndr)». «L’ambizione delle "piccole" è legittima ma dall’altra parte abbiamo una statistica lunga un secolo». L’improvvida e comica intervista al direttore di famiglia - Maurizio Molinari, ora a Repubblica - di Andrea Agnelli sarà portata nelle scuole di giornalismo e di autolesionismo. Rende bene il contesto in cui è nata la SuperLeague del calcio durata meno della piena occupazione a Pomigliano. Andrea Agnelli è diventato presidente della...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.