closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Strasburgo vota contro Orbán. L’ultima parola ai singoli paesi

Strasburgo. I deputati europei approvano con ampia maggioranza il rapporto che chiede al Consiglio di attivare la procedura dell'articolo 7 contro il regime ungherese. Una reazione importante, dopo dieci anni di silenzio. Il Ppe è spaccato (116 su 218 hanno votato a favore dell'art.7). Sospenderà la Fidezs? Juncker difende il multilateralismo e l'apertura

Judith Sargentini riceve l'applauso dell'aula, sotto Viktor Orbán a Strasburgo e Jean Claude-Juncker

Judith Sargentini riceve l'applauso dell'aula, sotto Viktor Orbán a Strasburgo e Jean Claude-Juncker

«L’Europa manda un messaggio importante: ci battiamo per i diritti di tutti gli europei, ivi compresi i cittadini ungheresi, e difendiamo i valori dell’Unione», così Judith Sargentini, la deputata verde olandese relatrice del rapporto che denuncia l’attacco “sistemico” del regime ungherese ai valori della Ue e propone di avviare la procedura dell’articolo 7 contro il governo di Viktor Orbán, ha commentato il risultato del “voto storico” di ieri. L’Europarlamento ha votato con 448 voti a favore, 197 contrari e 48 astensioni (693 votanti su 751 parlamentari), superando lo sbarramento richiesto della maggioranza di due terzi. È un primo atto formale...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.