closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lettere

Proteggiamo i lavoratori dei supermercati. Vacciniamoli subito

“Riccardo, poi Rudy, ma prima di loro altri invisibili hanno lasciato la propria vita all’interno dei supermercati. Invisibili al cospetto di un eroismo sempre poco considerato. Grazie a loro non è mai mancato il cibo nelle case degli Italiani durante questo nefasto anno di pandemia.”

Lo afferma la sen. Paola Nugnes di Sinistra Italiana, dopo l’intensificarsi  di vittime tra i lavoratori dei supermercati a Roma e nel resto del Paese.
“Era il 10 marzo dello scorso anno, proprio a inizio lockdown – prosegue la parlamentare della sinistra – che in un’interrogazione  insieme alla sen. Fattori chiedevamo l’implementazione della consegna a domicilio da parte dei supermercati per evitare le lunghe code e i grandi assembramenti che si stavano già verificando con la presa d’assalto da parte dei cittadini spaventati.

Poi il 15 ottobre presentammo un’interrogazione perchè in un supermercato non veniva concessa, per normative interne che erano evidentemente al di sopra della legge, la possibilità di usare il proprio cellulare con evidente difficoltà quindi di poter eventualmente avvisare o essere avvisati in caso di positività sopravvenute da parte di familiari o accedere all’app Immuni. Facemmo una battaglia su questo punto e l’interrogazione nel successivo decreto Covid, divenne un emendamento approvato.  Evidenze che gli operatori della gdo fossero tra i più a rischio ce ne sono sempre state molte: i decessi, i picchi di contagio, il rafforzamento delle misure di prevenzione.”

“Ne consegue che questa categoria debba essere inserita all’interno delle categorie che vanno vaccinate subito, insieme al personale sanitario e quello scolastico. Dopotutto i supermercati e negozi alimentari sono luogo necessario di frequentazione delle persone, sono i centri di approvvigionamento di beni di primissima necessità, di sopravvivenza.
Nei prossimi giorni uscirà il testo definitivo del nuovo decreto Covid approvato ieri nel quale mi farò promotrice di inserire il personale che lavora nella grande distribuzione organizzata  – conclude Nugnes – tra coloro che vanno immediatamente vaccinati”.