closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Lettera aperta delle popstar inglesi contro il governo

Musica. La Brexit e la sua catena di visti, pregiudica la ripresa dell'attività live all'estero. La protesta di 100 artisti

Gli effetti nefasti della Brexit - alla luce della tragedia pandemica che ha colpito in maniera virulenta il Regno Unito - gettano una luce sinistra anche sulla ripresa nel post Covid. Un futuro che si profila disastroso e con mille ripercussioni anche sull’ambiente musicale a causa delle clausole capestro dell’uscita dalla Ue, tanto da spingere i professionisti della cultura, musicisti a rendere pubblico il loro disagio attraverso una lettera aperta. A firmarla un centinaio di artisti fra gli altri star del pop e del rock come Roger Waters, Ed Sheeran, Elton John, Liam Gallagher, Sting, un testo duro in cui...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi