closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
ExtraTerrestre

L’Epa fa male anche al diritto all’informazione

Il fatto della settimana. Informazioni sul clima omesse, documenti pubblici nascosti, aggressioni verbali ai giornalisti. Così l’America «informa» sui temi ambientali

Quando si commette un delitto, bisogna nascondere le prove. Oltre a demolire le norme per la difesa dell’ambiente, l’amministrazione Trump si è spesa per rendere più difficile l’accesso ai dati sullo stato dell’ecologia. Dal sito dell’EPA (l’agenzia per la protezione ambientale) sono state rimosse informazioni relative al clima, tanto che tra i «temi ambientali» i cambiamenti climatici nemmeno compaiono. Ad un certo punto era apparso un avviso per informare che il sito era in aggiornamento, ma ad oggi non risulta alcuna nuova sezione. L’EPA si è anche attivata per limitare e controllare l’accesso agli atti pubblici: in base ad una...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi