closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Rubriche

L’emancipazione dal perdurante dolore

Il dolore, scrive Remo Cantoni (1914-1978), «tende a creare fenomeni di isolamento, esclusione e separazione. Fra l’io e il mondo esterno sorge disarmonia, scissione. La realtà non pare più il teatro della libera iniziativa umana, ma piuttosto una potenza ostile e minacciosa». Chi è preda del dolore perde la misura che gli consente il controllo d’una situazione, la prudenza che gli permette di evitare e superare ostacoli. Compressa nel dolore la vita interiore, continua Cantoni, si blocca in un «contrasto di forze che non raggiungono il loro equilibrio e la loro pacifica convivenza. Come un prigioniero in una buia cella,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.