closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Le sonorizzazioni di Letizia Renzini, dall’«Inferno»

Dal cinema muto . Un lavoro di suoni, musica e rumori per uno dei titoli primordiali del muto italiano a firma di Francesco Bertolini, Adolfo Padovan e Giuseppe De Liguoro. Il risultato è un autentico tour de force estetico e sensoriale, amplificato dal tumulto allegorico delle immagini e dell'acustica

Da «Inferno» del 1911

Da «Inferno» del 1911

Nel dedalo di appuntamenti artistici e culturali a celebrare i settecento anni dalla morte di Dante Alighieri, spicca la sonorizzazione che Letizia Renzini effettua dal vivo sulle 54 rutilanti scene dell’Inferno, uno dei titoli primordiali del cinema muto italiano a firma di Francesco Bertolini, Adolfo Padovan e Giuseppe De Liguoro.  Per un evento dal pedigree fiorentino tanto inappuntabile, l’esperienza si preannunciava catartica: nel Chiostro Grande della basilica di Santa Croce, dopo la placida immersione nell’equilibrio dello spazio brunelleschiano, salutato da opere di Baccio Bandinelli e Henry Moore, il pubblico accompagna i due poeti (Salvatore Papa interpreta Dante e Arturo Pirovano...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.