closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

Le più belle battute del cinema, in un libro

Scaffale. Roberto Casalini, «Suonala ancora, Sam», Bompiani

Sin dalla copertina, che evoca una celebre sequenza di «Casablanca» con Humphrey Bogart e Ingrid Bergman, si capisce subito che la raccolta delle più belle battute del grande cinema – che dopo più di vent’anni torna in libreria con un notevole numero di new entries tratte da oltre millecinquecento film – è uno strepitoso documento della mitologia cinematografica. Nel momento in cui sembra ridurre i film in pillole, ne ripropone la folgorante alchimia mitopoietica. Se è Ingrid Bergman, proprio nel film di Michael Curtiz, che rivolgendosi a Sam, il pianista Dooley Wilson del Rick’s Café American, gli chiede di suonare...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi