closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Le nostre ragioni più forti di quelle di dieci anni fa

Acqua pubblica. I due referendum sull'acqua sono stati completamente disattesi

Siamo così arrivati a dieci anni dalla straordinaria vittoria referendaria del 12-13 giugno 2011 sull’acqua, i beni comuni e il nucleare. In realtà, c’è ben poco da celebrare e tantomeno da festeggiare, in particolare per quanto riguarda il rispetto dell’esito referendario in tema di acqua pubblica. I due referendum sono stati completamente disattesi: la norma abrogata che stabiliva la cosiddetta «remunerazione del capitale» sulle tariffe, cioè la garanzia di ottenere profitti dalla gestione del servizio, è stato semplicemente riproposta, con un’operazione scandalosa di semplice cambiamento della sua denominazione e con uno spostamento irresponsabile della determinazione della tariffa, da una sede...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi