closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Le maestre operose di Maria Rosa Cutrufelli

NARRATIVA. Oggi la scrittrice presenta «Il giudice delle donne» alla libreria Tuba di Roma. Cosa accadde nel 1906 quando dieci insegnanti chiesero l’iscrizione alle liste elettorali

Particolare di fotografia fine XIX - inizio XX secolo della ditta Tito Pasquini

Particolare di fotografia fine XIX - inizio XX secolo della ditta Tito Pasquini

Si respira il desiderio del futuro che vorremmo nel nuovo romanzo di Maria Rosa Cutrufelli, Il giudice delle donne, appena edito da Frassinelli (pp. 264, euro 18). Una storia vera dei primi del Novecento con la forza dell’attualità, nel 70° anniversario del voto alle donne in Italia, e la prospettiva di un’impresa ancora da compiere del tutto, perché «è talmente precaria la nostra liberta. Basta un soffio e se ne perdono le tracce», commenta Alessandra, la giovane maestra esuberante che insegue l’emancipazione, anche a costo di finire in una struttura fatiscente, che ieri come oggi, alcuni si ostinano a chiamare...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.