closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Le donne contro il crimine di stato

Messico. I collettivi femministi sfilano contro le «desapariciones»

Nella manifestazione che il 20 di novembre ha riempito le strade di Città del Messico per esigere che venga fatta giustizia per gli studenti di Ayotzinapa, numerosi gruppi hanno ricordato che nel paese sono ben più di 43 le persone che mancano all’appello. Solo considerando gli appena due anni di governo di Enrique Peña Nieto si possono infatti già contare almeno 30 mila desaparecidos. Lo spezzone dei colettivi femministi, partito dall’Angelo alla Rivoluzione e animato da un gruppo di percussioniste con il volto coperto da bandane e cappucci colorati, è tra quelli che più denuncia come la sparizione forzata sia...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.