closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Le armi spuntate degli strateghi del moderatismo centrista

Un vecchio ritornello. La scelta del centro, il moderatismo, a sinistra ha significato farsi accettare dai gruppi dominanti e accedere agli esecutivi per fare meglio la stessa politica

Pensatori fuori casa

Pensatori fuori casa

Come un vecchio ritornello che ogni tanto molesta le nostre orecchie per il suo suono stantio, ritorna nel dibattito politico la logora argomentazione che “al centro si vince”. Da esponenti d'area moderata tale linea viene riproposta come una condotta di saggezza a cui la sinistra si dovrebbe uniformare, per non incorrere in gravi sconfitte. Si distinguono tra gli alfieri di questa novella, a cui la storia non insegna nulla, la Repubblica e Matteo Renzi, che continua a zampettare sulle rovine delle sue plurime sconfitte, come se fosse un esordiente. Ha annunciato, per il prossimo anno, in occasione delle celebrazioni dei...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi