closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

L’ayatollah Sistani mette da parte la neutralità e benedice le milizie sciite

Iraq. Nei giorni scorsi la massima autorità sciita irachena ha dovuto rinunciare alla sua abituale moderazione per chiamare alle armi contro i jihadisti sunniti dello Siis. E stringere ulteriormente i rapporti con Tehran

Un bambino bacia una immagine dell'ayatollah Ali al Sistani

Un bambino bacia una immagine dell'ayatollah Ali al Sistani

Le città sante di Najaf e Qom non sono mai state così vicine come in questo momento. Il Grande ayatollah Ali Sistani, massima autorità sciita in Iraq, sembra ora condividere con il laboratorio teologico dell’Iran la lettura degli ultimi sviluppi nella regione, dove il sunnismo più estremista è all’offensiva con vari obiettivi e anche per combattere i nemici di sempre, gli sciiti. L’appello lanciato da Sistani la scorsa settimana «a tutto coloro in grado di portare le armi» perchè si arruolino nell'esercito per fermare l'avanzata dei qaedisti dello Stato islamico dell'Iraq e del Levante (Siis), ha segnato una svolta nell’atteggiamento...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.