closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

L’arte mediaticissima di Genova

Nuove nomine. Il comico Luca Bizzarri a Palazzo Ducale e il giornalista Carlo Antonelli a Villa Croce. Esperienze gestionali di istituzioni culturali zero, ma sono famosi. Un addio al dna sperimentale della città ligure

La mediasetizzazione della Liguria e del suo capoluogo continua con la nomina del nuovo presidente della Fondazione Cultura di Palazzo Ducale. Dopo il decennio presieduto dallo storico Luca Borzani, uomo di sinistra vicino all’operaismo, che ha cambiato le abitudini dei genovesi in termini di cultura, il suo successore è il comico Luca Bizzarri, volto noto di Mediaset. In parallelo il colpo di coda dell’amministrazione Doria è stato il concorso per il curatore del Museo di arte contemporanea di Villa Croce, vinto dal giornalista Carlo Antonelli (ex direttore di magazine come Rolling Stone e Wired). Entrambi i casi sono il sintomo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.