closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

L’arroganza dell’«uomo delle banane» non ferma lo spirito ribelle haitiano

Haiti. Jovenel Moïse è sopravvissuto a mesi di rivolte popolari grazie all'incrollabile appoggio degli Stati uniti, timorosi dell'avvento di un nuovo governo «castro-bolivariano». Ma la protesta non si ferma

Le proteste ad Haiti

Le proteste ad Haiti

Nulla sembra spezzare lo spirito di ribellione del popolo haitiano, ricevuto in eredità da quegli schiavi neri che, nel 1804, diedero vita alla prima Repubblica libera del continente. Non è bastata a schacciarlo l'interrotta successione di dittature, colpi di Stato e governi corrotti che ha segnato da allora, con poche eccezioni, la sua storia; né il devastante terremoto del 2010, il rovinoso uragano Matthew del 2016, la tremenda epidemia di colera portata in dono dalle truppe di occupazione Onu o l'attuale pandemia da Covid-19 e neppure la cronica instabilità politica e sociale. Tanto meno ci riuscirà l'attuale presidente Jovenel Moïse,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.