closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Landini: “Sulla Fiat Renzi batta un colpo”

L'incontro a Torino. La Fiom all'Unione industriale per discutere il piano Marchionne: pochi i dettagli, il governo convochi tutte le parti. I metalmeccanici chiedono di sapere di più su Cassino e Mirafiori: «Per ora vediamo solo cig»

Federica Guidi, Matteo Renzi e Maurizio Landini due settimane fa a Palazzo Chigi per la firma sull'accordo Electrolux

Federica Guidi, Matteo Renzi e Maurizio Landini due settimane fa a Palazzo Chigi per la firma sull'accordo Electrolux

La porta di via Fanti, sede dell’Unione industriale a Torino, probabilmente è l’entrata di un tunnel temporale. Qui il tempo è fermo a tre anni fa, forse anche prima, periodo in cui la Fiat ha iniziato a convocare i sindacati per illustrare i famosi Piani di Rilancio. E le scene sono da sempre uguali. La Fiat annuncia in pompa magna, grandi tavoli vengono apparecchiati con bottigliette d’acqua, poi l’incontro, i commenti trionfali dei sindacati filo Fiat, ampi dubbi da parte della Fiom. Da tre anni almeno il piano di rilancio che la Fiat presenta, pardon Fca, è un atto di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi