closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

L’Aja: nessuna sanzione per Israele, per l’assalto alla Mavi Marmara

Freedom Flotilla. Israele ha confermato che non cambierà lo status quo sulla Spianata delle Moschee

La Corte Penale Internazionale ha fatto sapere che non avvierà alcuna azione legale per l’assalto israeliano alla Mavi Marmara nell’estate del 2010, nonostante ci siano «basi ragionevoli per ritenere che siano stati commessi crimini di guerra». La flotilla trasportava aiuti umanitari per Gaza e fu assaltata dalle teste di cuoio israeliane. Morirono sei attivisti turchi. E ieri, Israele ha confermato che non cambierà lo status quo sulla Spianata delle Moschee. Lo ha ribadito l'ufficio del primo ministro Benyamin Netanyahu che, dopo gli avvenimenti a Gerusalemme, ha avuto consultazioni di sicurezza. «Chi esprime posizioni differenti - ha detto Mark Regev portavoce...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.