closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

Lady Montagu, un’ambasciatrice alle origini dei vaccini

Tra Londra e Costantinopoli. Il Settecento offrì alle donne possibilità nuove: viaggiare, lèggere, scrivere... La storia di Lady Mary, «influencer» anti-vaiolo, nel racconto di Maria Teresa Giaveri, Neri Pozza

Jean-Étienne Liotard,  Lady Montagu in abito turco, 1756 ca., Varsavia, Baths Palace

Jean-Étienne Liotard, Lady Montagu in abito turco, 1756 ca., Varsavia, Baths Palace

«Quando apriamo qualche vecchio libro di ricordi o di lettere siamo fin troppo pronti a abbandonarlo con lo stesso sorpreso disgusto che ci prende quando contempliamo fotografie ingiallite di trent’anni fa» – scrive quell’impareggiabile saggista che fu Lytton Strachey. Prima di iniziare il suo ritratto di Lady Mary Wortley Montagu nel 1907 fa una ulteriore drammatica premessa. Il suo secolo, il Novecento appena iniziato, ha messo di moda l’umanità, ed è difficile riconoscere quelle che chiama le fredde nobiltà del tempo antico. I doveri di una generazione diventano le tentazioni di quella successiva. Tuttavia, se vogliamo esplorare «il famoso Regno...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi