closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

L’acqua c’è ma non si beve, l’allarme delle Nazione unite

World Water Day. Lo sfruttamento delle risorse idriche ne impediscono l’accesso a tre miliardi persone. Per l’Onu il «valore umano dell'acqua» messo a rischio dalla speculazione economica

Un fiume inquinato vicino Islamabad, Pakistan, nel testo Katmandu, in fila per l'acqua potabile

Un fiume inquinato vicino Islamabad, Pakistan, nel testo Katmandu, in fila per l'acqua potabile

«Purtroppo, l’acqua è un elemento che sulla Terra viene fin troppo spesso dato per scontato» scrivono le Nazioni Unite nel rapporto presentato ieri, in occasione del World Water Day. «Sottovalutare l’acqua è un rischio troppo grande per essere ignorato». Ecco perché nel 2021 l'Onu ha scelto di dedicare la Giornata mondiale al «valore dell'acqua», mettendo in chiaro che il valore non è il prezzo, che il valore non può essere calcolato attraverso «la contabilizzazione economica tradizionale», che spesso a tende a limitare il valore dell’acqua calcolandolo in base alle stesse modalità utilizzate per la maggior parte degli altri prodotti, ovvero...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi