closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

La voce di Gabrielle è una canzone d’amore

Al cinema. Nelle sale «Gabrielle» di Louise Archambault, storia di una ragazza con un gran talento per la musica e una singolare malattia, la sindrome di Williams, la stessa dell’attrice protagonista

Gabrielle Marion Rivard

Gabrielle Marion Rivard

Gabrielle è una ragazza singolare. Ha una straordinaria capacità di socializzare legata a un entusiasmo esistenziale invidiabile oltre a uno grande talento musicale. Ottime qualità. Se non fosse che le derivano da una singolare malattia, la sindrome di Williams. Quindi aspetti positivi che in realtà nascondono dei limiti oggettivi. Gabrielle vive in una casa famiglia che appare come un luogo davvero sereno, ma come tutti anche lei vuole vivere sino in fondo le sue personali emozioni. Si è infatti innamorata, ricambiata, di Martin, conosciuto al centro ricreativo dove si fanno le prove del coro. Magnifico! Magnifico un corno perché i...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi