closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

La vita di una donna nell’etere tra il fascismo e la lotta per la libertà

Il caso. Sandro Gerbi ricostruisce la storia di Lisa Sergio in «La voce d’oro di Mussolini», per Neri Pozza. Dall’Eiar alle accuse subite in America durante il maccartismo. Oggi alle 14,30 alla Casa della Memoria di Milano, per Bookcity, la presentazione con Marta Boneschi e Irene Piazzoni

Lisa Sergio

Lisa Sergio

Una vita solo in parte illuminata dai riflettori della Storia, ma che nel suo compiersi sembra aver raccolto tutta la complessità e le contraddizioni del «secolo breve». La biografia di Lisa Sergio che Sandro Gerbi ha firmato per i tipi di Neri Pozza, La voce d’oro di Mussolini (pp. 222, euro 18), non racconta solo la traiettoria fuori del comune di una donna del Novecento, ma, attraverso le sue vicende personali, interroga la memoria e l’analisi di fasi decisive di un passato che non potrebbe essere più prossimo. FRUTTO DI UN LAVORO di scavo trentennale negli archivi italiani e degli...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.