closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
ExtraTerrestre

La transizione non corre sulle linee ferroviarie locali

Mobilità. Il Pnrr destina 24,77 miliardi alla rete ferroviaria ma il grosso della torta va all’Alta velocità, solo 3,34 finanzieranno le linee locali. In un Paese dove ci sono 7500 km di binari inattivi

La rete ferroviaria italiana corre lungo 24 mila chilometri di strada ferrata e nella prima metà del ’900 quasi ogni parte del paese era raggiunta dal treno. Poi sono arrivate le politiche della modernità e le auto hanno cominciato a sostituire il trasporto pubblico, mangiandosi una parte dei viaggiatori e delle vecchie linee cosiddette secondarie, percorse dai treni locali e regionali. Le rotaie di lavoratori e studenti, dei pendolari; i capillari che alimentano le province e i paesi della penisola. I fondi stanziati dall’Europa con il Next Generation Eu potrebbero innescare un processo inverso, dando nuova linfa a queste linee...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.