closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
ExtraTerrestre

La transizione non corre sulle linee ferroviarie locali

Mobilità. Il Pnrr destina 24,77 miliardi alla rete ferroviaria ma il grosso della torta va all’Alta velocità, solo 3,34 finanzieranno le linee locali. In un Paese dove ci sono 7500 km di binari inattivi

La rete ferroviaria italiana corre lungo 24 mila chilometri di strada ferrata e nella prima metà del ’900 quasi ogni parte del paese era raggiunta dal treno. Poi sono arrivate le politiche della modernità e le auto hanno cominciato a sostituire il trasporto pubblico, mangiandosi una parte dei viaggiatori e delle vecchie linee cosiddette secondarie, percorse dai treni locali e regionali. Le rotaie di lavoratori e studenti, dei pendolari; i capillari che alimentano le province e i paesi della penisola. I fondi stanziati dall’Europa con il Next Generation Eu potrebbero innescare un processo inverso, dando nuova linfa a queste linee...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi