closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

La tattica Usa a Kiev: la Ue si fotta

Ucraina. Un’intercettazione dell’assistente alla segreteria di Stato, spacca il fronte occidentale.Reagisce anche Merkel: «Inaccettabile»

L'assistente alla segreteria di Stato Nuland, con Yanukovich a Kiev

L'assistente alla segreteria di Stato Nuland, con Yanukovich a Kiev

In pubblico si dice una cosa, in privato si tessono trame. La diplomazia presenta sempre due facce. Il problema è quando quello che si pensa dietro le quinte salta fuori e scompagina tutto, come successo ieri, quando una recente conversazione tra Victoria Nuland e Geoffrey Piatt, la prima assistente al segretariato di stato e il secondo ambasciatore americano a Kiev, è stata data in pasto alla rete. L’oggetto del colloquio intercettato è la crisi che sta affliggendo ormai da più di due mesi la repubblica ex sovietica. Che si sono detti, i due? Il discorso si concentrava sull’offerta di «larghe...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.