closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

La strategia qaedista in Africa è un messaggio alla Francia

Analisi. Il modus operandi già visto in Mali e Burkina Faso

Il presidente ivoriano Ouattara

Il presidente ivoriano Ouattara

Dopo il Mali e il Burkina Faso, un altro paese dell’Africa Occidentale si è dovuto confrontare con la ferocia jihadista di Al Qaeda, che è tornata a colpire per mano di uno dei suoi gruppi affiliati, Al Qaeda nel Maghreb islamico (Aqmi). L’attacco avvenuto la scorsa domenica a Grand Bassam, in Costa d’Avorio, conferma i timori che in questi ultimi mesi stavano serpeggiando tra le forze armate e l’intelligence locale. Solitamente attivo tra l’Algeria, la Libia e l’area settentrionale del Mali, Aqmi sembra ormai determinato a estendere il suo campo d’azione in tutta la parte ovest dell’Africa, uscendo da quei...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.