closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Rubriche

La Roma di Pino Santarelli

Divano. La città vissuta, tra gli anni del secondo dopoguerra e gli Ottanta del Novecento, da una angolatura che declina la misura personale o privata in una proporzione pubblica o politica

C’è un aspetto molto particolare che caratterizza il racconto della sua vita di dirigente politico che Pino Santarelli ha affidato alle pagine di Rosso è il cammino. Un’autobiografia militante (Bordeaux, con una Prefazione di Alessandro Portelli e una Introduzione di Simone Oggionni). Lo rileva opportunamente Portelli nella Prefazione. È un tratto che trascorre continuo, presente sempre nel corso della narrazione. Risulta immediatamente e poi, a lettura ultimata, resta un motivo costante, che si deposita in primo piano nella memoria del lettore come un elemento qualificante del libro. Esso conferisce un andamento speciale al succedersi dei fatti e delle considerazioni (che...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.