closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
1 ULTIM'ORA:
Internazionale

In Egitto processo a el Massry, la rivoluzionaria operaia

Egitto. L’attivista socialista Mahiennur el Masry resta in carcere per aver violato la legge anti-proteste. Mentre i figli di Mubarak, prosciolti, saranno presto liberi su cauzione

Mahiennur el Massry

Mahiennur el Massry

«Rovesceremo questo regime creato sulla legge anti-proteste», ha detto al manifesto dalle sbarre della gabbia per i detenuti della Corte di Alessandria, Mahiennur el Massry. L’attivista comunista è stata condannata a due anni di reclusione per aver preso parte e organizzato un assembramento ad Alessandria d’Egitto per ricordare uno dei simboli delle rivolte del 2011, Khaled Said, ucciso dalla polizia nel 2010. «Nella mia cella ci sono decine di figli di contadini», ha continuato l’avvocato, da 40 giorni in prigione, avvolta nel velo bianco dei detenuti. I ventilatori del tribunale sono stati spenti all’improvviso, nonostante il caldo torrido, come per...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi