closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

La rivolta dei tessili cinesi nella città più cosmopolita dell’Asia, fine anni venti

Da Atmosphere «Shangai», del giapponese Yokomitsu Riichi

Shangai, 1930

Shangai, 1930

Figura di rilievo nel panorama intellettuale e letterario degli anni venti e trenta, Yokomitsu Riichi pubblicò Shanghai (traduzione di Costantino Pes, Atmosphere, pp. 242, euro  16,00) fra il 1938 e il 1931, sulla rivista «Kaizo», a puntate secondo l’uso editoriale dell’epoca. Il Giappone si era ormai lasciato alle spalle i travagli del periodo Meiji, e finalmente si vedeva approdato alla modernizzazione, sospeso fra il ricco fermento intellettuale dell’era Taisho (dal 1912 al 1926) e l’emergente nazionalismo del primo Showa, il cosiddetto «periodo di pace illuminata» che andò dal 1926 al 1989, e che avrebbe visto negli anni successivi lo stesso...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi