closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

La ricchezza sporca del Vaticano

Saggi. «Avarizia», un libro-inchiesta del giornalista Emiliano Fittipaldi. La domanda inevasa del volume è se l’attuale papa riuscirà o meno a riformare la chiesa

Se questa storia fosse accaduta quattro secoli fa, il Tribunale dell’inquisizione probabilmente avrebbe condannato al rogo il giornalista dell’Espresso Emiliano Fittipaldi, la sorte che toccò a centinaia di liberi pensatori, riformatori radicali e donne trasformate in streghe. Oggi Fittipaldi – e con lui Gianluigi Nuzzi, autore di Via Crucis (Chiarelettere) – non corre più il rischio di essere arso sulla pubblica piazza, ma una pena detentiva dai 4 agli 8 anni, se il tribunale pontificio lo condannerà per un reato introdotto nel codice penale vaticano da papa Francesco nel luglio 2013: sottrazione e diffusione di documenti riservati. L’eventualità pare improbabile:...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi