closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

La retorica sui corridoi umanitari e i pericoli annessi

Lo sbarco a Fiumicino dei passeggeri evacuati da Kabul

Lo sbarco a Fiumicino dei passeggeri evacuati da Kabul

Dopo aver preso atto del disastro, si discute dei possibili rimedi e si evocano i corridoi umanitari, attribuendo loro significati e capacità di impatto molto diversi, spesso fantasiosi. Con il termine corridoi umanitari si intende indicare, almeno in Italia negli ultimi anni, quei progetti autorizzati dallo Stato e condotti da organizzazioni non governative o dall’Alto commissario Onu per i rifugiati (con il similare istituto del resettlement) con cui si è riuscito ad assicurare l’ingresso autorizzato in Italia di cittadini stranieri in fuga dal loro paese di origine e che si trovavano in gran parte in un paese di transito. Un...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.