closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

La protezione dei lavoratori nei paesi europei di fronte alla crisi post Covi

Misure straordinarie. In Francia 12,5 milioni di persone sono state pagate grazie al Plan France Relance

Le politiche che riguardano l’occupazione e il sociale sono di competenza nazionale nella Ue, quindi la Commissione non interviene, se non con eventuali «raccomandazioni». Ma ultimamente, con la crisi post Covid, Bruxelles ha messo in atto un meccanismo per aiutare i paesi più colpiti ad assorbire lo choc, per favorire la creazione o l’estensione di dispositivi nazionali di protezione dei lavoratori: il programma Sure (Support to Mitigate Unemployment Risks in an Emergency), dotato di circa 100 miliardi e 18 paesi sono interessati, dalla Francia alla Polonia, passando per Italia, Spagna, Portogallo, Romania, Belgio, Grecia (non la Germania). Nel periodo Covid...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi