closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

La procura si scusa con la difesa di Youns. Interrogato Adriatici

Colpo in canna. Il Pm dispose l’autopsia senza sentire i familiari della vittima «Fatto inaudito», protestano i legali. Oggi la decisione del Gip

A Voghera è stata la giornata dell’interrogatorio di Massimo Adriatici di fronte al Gip Maria Cristina Lapi. L’assessore leghista è stato ascoltato per circa tre ore in mattinata. I suoi legali lo descrivono come «affranto e distrutto», sostengono che l'assessore si è attivato perché Youns El Boussetaoui «aveva avuto comportamenti violenti e scagliato una bottiglia». Adriatici, raccontano a Voghera in queste ore, da tempo aveva caratterizzato la sua carica aggirandosi per le vie considerate a «rischio degrado» con la pistola in tasca. Una scelta vistosa e direttamente collegata alla ricerca di consenso che aveva creato imbarazzi quando non disguidi diplomatici...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.