closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
L'Ultima

La piattaforma per l’attivismo

Union in Silicon Valley. Si chiama Alphabet Workers Union, il primo sindacato all’interno di Google. Nel manifesto i lavoratori denunciano la scarsa attenzione alle minoranze e alle «diversità» presenti in azienda

L’annuncio della formazione di un sindacato dei lavoratori di Alphabet – la società madre di Google – ha avuto una forza prorompente nella Silicon Valley, le cui aziende sono notoriamente e storicamente allergiche a tutte le forme di contrattazione organizzata. IL SINDACATO NEONATO si chiama Alphabet Workers Union ed è composto allo stato attuale da alcune centinaia di progettisti del codice che fa funzionare le piattaforme del colosso di Mountain View. Appena una frazione, certo, degli oltre 260.000 dipendenti e contractor della multinazionale dei dati e pertanto una breccia importante nella barriera che Silicon Valley ha finora eretto compatta contro...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi