closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

La perfetta doppia vita di George Cukor

Cinema. Locarno 66 dedica una retrospettiva completa al grande regista newyorchese

Katharine Hepburn in Il diavolo è femmina

Katharine Hepburn in Il diavolo è femmina

Cinquantuno film accreditati e «firmati» come regista, una ventina cui ha collaborato a vario titolo, uno rimasto incompiuto per il ritiro e poi la morte di Marilyn: non si può dire che nel corso di oltre cinquanta anni (dal 1929 al 1981) George Cukor non abbia indiscutibilmente edificato passo dopo passo, dopo un lento inizio alla Paramount sotto il segno della modestia e dell’apprendistato, non solo una carriera ma un’«opera» tra le più risplendenti e affascinanti del cinema hollywoodiano. Oggetto di discussione è semmai se quest’opera corrisponda alla poetica di un autore, o non sia invece il prodotto di un...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.