closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

La nuova strategia militare di Hamas e Jihad che Israele non controlla

Gaza. In due anni l'arsenale è cresciuto in quantità e qualità, grazie al training iraniano e siriano. Brigate Al Qassam e Al Quds coordinano la resistenza.

Bandiera di Hamas a Gaza

Bandiera di Hamas a Gaza

C’è chi la chiama resistenza e chi terrorismo. Per la maggioranza del popolo palestinese, che viva a Gaza o in Cisgiordania, ad Haifa o a Gerusalemme, quella di Hamas e Jihad Islamica è oggi considerabile l’unica forma di contrapposizione all’occupazione da parte delle fazioni politiche palestinesi. Mentre il consenso verso l’Autorità Palestinese va a picco e di riflesso Fatah – ormai partito fantoccio nelle mani del presidente Abbas – perde colpi, e mentre la sinistra palestinese tenta con difficoltà di risalire la china cambiando la leadership (è il caso del Fronte Popolare, impegnato da mesi in un congresso che dovrebbe...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi