closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

La marijuana sul tetto che scotta. Rita Bernardini denunciata e rilasciata

Trovate le piante che l’esponente radicale coltiva da anni. Niente arresto. Lei protesta. «Speriamo ci sia un processo, per mettere sotto accusa una legge criminogena»

Rita Bernardini con le sue piante di marijuana. Foto pubblicata sul suo profilo Facebook

Rita Bernardini con le sue piante di marijuana. Foto pubblicata sul suo profilo Facebook

Un carabiniere allergico alla marijuana, assai meglio di un segugio, ha scovato - è successo davvero - ciò che la "criminale" pubblicizzava da anni sui social e tramite azioni pubbliche che lei definiva «di disobbedienza civile»: ben 32 piante di marijuana alte mediamente un metro e venti, con fusto di medie dimensioni, interrate in distinti vasi, coltivate amorevolmente sul suo terrazzo in attesa della fioritura. In modo da distribuire le infiorescenze - così afferma la "criminale" - ai malati che ne hanno bisogno. La droga, sia pur ancora non giunta alla giusta maturazione, emanava il suo olezzo diabolico ovunque, pure...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.