closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

La Madonna dei mandarini vive a Napoli

Narrativa. Il romanzo di Antonella Cilento e la vita convulsa di una città e una comunità che si fa stato parallelo

La storia è quasi una corsa, una discesa seguita da un virata. Il dolore e la derisione che aderiscono l’uno all’altro in un reciproco scambio di ruoli, la scoperta di una realtà tanto dimenticata da risultare inedita e spesso scioccante. Corre Antonella Cilento con La Madonna dei mandarini (NN editore, pp. 140, euro 13), un breve e denso romanzo composto da tre rapidi movimenti con un epilogo secco finale. L’autrice ha la qualità rara di unire una scrittura fisica e aspra caratterizzata da parole che si fanno subito corpo, con un’allegria a tratti sconsiderata nella sua lucentezza: una solarità che...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi