closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

La lingua degli alieni

Nel romanzo di fantascienza Guida galattica per gli autostoppisti, Douglas Adams inventa il pesce di Babele, una specie di pesciolino rosso che inserito in un orecchio permette di comprendere ogni lingua dell'universo. Con una mossa geniale, Adams elimina uno dei problemi più irritanti del genere: come mai gli alieni parlano l’inglese? Certo, abbiamo il Klingon di Star Trek e ogni tanto Guerre Stellari offre una scena sottotitolata con Han Solo che risponde comunque in inglese. Ignoriamo la facilità con cui comunichiamo con gli alieni come ignoriamo il suono delle esplosioni nel vacuum dello spazio. Il nuovo film di Denis Villeneuve...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.