closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Rubriche

La libertà accademica in crisi in Ungheria

Visegrád e oltre. La rubrica sui populismi a cura di Massimo Congiu

Alla fine dello scorso mese di aprile il Parlamento ungherese ha approvato un disegno di legge che metterà le università statali del paese nelle mani di fondazioni private. Si tratta di una disposizione concepita dalle forze governative per far venir meno, una volta per tutte, l’indipendenza accademica; infatti i curatori delle fondazioni saranno scelti dall’esecutivo fra figure gradite al primo ministro Viktor Orbán. Nulla di cui meravigliarsi, almeno per chi conosce il premier ungherese e il sistema di potere da lui creato e guidato. Un sistema che si è da subito impegnato ad assicurarsi il controllo di tutti i settori...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.