closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

La legge elettorale non è tutto

Nel 1950 un politologo destinato alla celebrità, Maurice Duverger, pubblicava un libro dedicato all'influenza dei sistemi elettorali sulla vita politica. Ove riordinava qualche idea che da sempre circolava tra i praticoni. Che la proporzionale fa crescere il numero dei partiti. Che i regimi maggioritari riducono il numero dei partiti. Che il maggioritario all’inglese riduce a due i concorrenti. Pomposamente però dava credito a simili ovvietà attribuendo loro il nome altisonante di legge. Duverger invitava invero alla cautela. Le leggi, diceva, funzionano a seconda di circostanze e contesti. Fatto sta che l’idea delle leggi ha avuto successo e che molti altri...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.