closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

La legge che «rettifica» i giornalisti

Stampa. Oggi il senato vota le norme sulla diffamazione: niente arresto, ma sanzioni pesanti

Ad appena 66 anni dal varo della prima legge repubblicana sulla diffamazione a mezzo stampa, arriva la nuova normativa. Sarà approvata oggi in via definitiva dal Senato, certamente con i voti contrari di Sel a sinistra e del Gal a destra. C’è voluta appena una decina d’anni perché la legge completasse il suo arrancante iter, giusto per dare un’idea di quanto delicata sia la faccenda. Il risultato è deludente, a tratti persino sconcertante. E’ vero, la nuova legge cancella la detenzione per i giornalisti condannati per diffamazione, e proprio così è stata infatti sbandierata dalla maggioranza e dal governo. Dal...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.