closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

La guerra incivile americana

Mentre l’attenzione sull’America era rivolta alla sconfitta a metà di Trump nel referendum di midterm, ecco che è subito strage. L’ennesima e rituale: 13 morti in una sparatoria provocata da un ex marine in un bar di Los Angeles, al ritmo di musica country. È il clima da Far West profondo - bipartisan anche per le presidenze democratiche - che ora il magnate della Casa bianca, schierato da sempre con la lobby delle armi - sono 310 milioni le pistole e i fucili in mano ai cittadini americani -, alimenta con nuovi provvedimenti sulla pistola facile, pronto ad abolire le...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi