closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

La guerra di Parigi nel Sahel prosegue: «Ritiro? Non è il momento»

La Francia non smobilita per ora la forza d’intervento nel Sahel, «Barkhane», con i suoi oltre 5 mila effettivi impegnati in azioni di combattimento contro le milizie jihadiste attive nella regione. È la sostanza che emerge dal vertice di N’djamena del G5 Sahel - l’alleanza composta da Mali, Niger, Burkina Faso, Ciad e Mauritania - che si è svolto lunedì e martedì nella capitale ciadiana con il presidente francese collegato da Parigi. «Sarebbe un errore paradossale indebolire il nostro dispositivo ora che disponiamo di un allineamento politico e militare favorevole alla realizzazione dei nostri obiettivi» ha detto Macron nella conferenza...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi