closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

La guerra bussa di nuovo alla porta di Libano e Israele

Medio Oriente in fiamme. Tensione alta sul Golan tra Israele e Siria ma lo scenario più probabile di un nuovo conflitto è al confine tra Libano e Stato ebraico

«Sfogliando i giornali si ricava l'impressione che una nuova guerra sia dietro l'angolo mentre Israele non ha alcuna intenzione di impegnarsi in conflitti armati a nord come a sud». È proprio il "falco" Avigdor Lieberman, il ministro della difesa, a raffreddare le previsioni di chi, in Israele e nella regione, vede affacciarsi un nuovo conflitto al confine tra Libano, Golan siriano occupato e Israele. I segnali ci sono tutti. L'esercito israeliano nelle ultime 48 ore ha centrato due postazioni e un camion di munizioni dell'esercito siriano dopo i colpi di mortaio partiti dalla Siria e caduti nel Golan. Colpi erranti,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.