closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

La «Grande fuga» da Gilboa ora è un film

Israele/Territori occupati. Mostra le fasi dello scavo della galleria che ha portato fuori dalla prigione i sei detenuti palestinesi. Partiti e movimenti politici mobilitati in Cisgiordania e Gaza per raccogliere consensi dall'emozione che avvolge la popolazione palestinese. Israele intanto minaccia una operazione contro Jenin dove forse sono rifugiati i due evasi ancora liberi

Screenshot dal cortometraggio sulla fuga dei prigionieri palestinesi

Screenshot dal cortometraggio sulla fuga dei prigionieri palestinesi

Conquista simpatie in tutto il Medio oriente la «Grande fuga» dei sei prigionieri palestinesi dalla prigione israeliana di Gilboa due settimane fa. E cresce l’onda di emozione, unita a orgoglio e partecipazione, che attraversa i Territori occupati e coinvolge anche i palestinesi in Israele e nel resto del mondo. Per i palestinesi quei prigionieri non sono «terroristi» responsabili di fatti di sangue come insiste Israele, piuttosto sono eroi che con intelligenza e coraggio hanno sfruttato i punti deboli della sorveglianza per evadere, mettendo in imbarazzo Israele e i suoi apparati di sicurezza. E i racconti fatti agli avvocati dai quattro...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.