closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

La famiglia Regeni: «Ora richiamare l’ambasciatore, l’Egitto è Paese non sicuro»

I genitori di Giulio, Claudio Regeni e Paola Deffendi

I genitori di Giulio, Claudio Regeni e Paola Deffendi

Richiamare l’ambasciatore italiano al Cairo, dichiarare l’Egitto Paese non sicuro e bloccare la vendita di armi. Sono le tre richieste che ieri la legale della famiglia Regeni, Alessandra Ballerini, ha ribadito nella conferenza stampa convocata dall’Fnsi, in un giorno definito dal presidente della Camera Roberto Fico «una tappa fondamentale» verso la verità sull’omicidio di Giulio Regeni. Mentre la Commissione parlamentare d’inchiesta spegneva le telecamere ed entrava in audizione segreta, si accendevano i microfoni della famiglia, in collegamento video con Roma: «Non è una festa ma una tappa importante per la democrazia italiana e per l’Egitto – dice la madre di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi