closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

La fabbricazione di un impero

Saggi. «L’Africa in casa», di Valeria Deplano, per i tipi di Mondadori-Le Monnier. La propaganda coloniale fascista serviva non solo per le mire espansionistiche, ma anche per rinforzare un immaginario di rigenerazione

A pochi mesi dall’uscita di Quel che resta dell’impero (Mimesis), prezioso volume curato con Alessandro Pes, Valeria Deplano, Research Fellow presso l’Università di Cagliari, ritorna in libreria con l’ottima monografia L’Africa in casa, pubblicata per i tipi di Mondadori-Le Monnier. Il tema affrontato da Deplano è la propaganda coloniale nell’Italia fascista. Collocato all’interno di un dibattito storiografico nazionale ed internazionale, il lavoro intende «dimostrare – precisa l’autrice – che l’ideologia coloniale non fu solo un elemento funzionale alla politica espansionistica, né un elemento accessorio della politica fascista, ma un elemento strutturale che nei progetti rigeneratori del regime doveva avere il...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.