closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Rubriche

La Draghi condicio, impar a prescindere

Ri-mediamo. La rubrica a cura di Vincenzo Vita

L’avvento del governo presieduto da Mario Draghi, sostenuto da una maggioranza ultralarga, creerà presto problemi non banali per la par condicio radiotelevisiva. Al di là di ogni giudizio politico. Mentre si approssima la scadenza delle elezioni amministrative comprensive di una popolazione superiore al 25%, tale da far scattare le norme della legge del 2000 sulla par condicio nell’intero territorio nazionale, è bene che le istituzioni preposte comincino a ragionarci. Infatti, se all’opposizione siederanno solo Fratelli d’Italia (FDI), un pezzetto del Mov5stelle e il coraggioso Nicola Fratoianni (ma solo il partito di Giorgia Meloni dispone di autonomi gruppi parlamentari), il rispetto...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi